skip to Main Content

La presente policy è stata adottata da Capital4Solutions S.r.l. (“Capital4SoIutions”, la “Società Gestore del portale e del servizio di Equity Crowdfunding”) ai sensi e per gli effetti dell’articolo 14, comma 1 lett. (e) del Regolamento adottato dalla Consob con delibera n. 18592 del 26 giugno 2013 e s.m. e i. (il “Regolamento”) ed è volta ad individuare le misure predisposte dal gestore per individuare e mitigare i rischi di frode correlati al servizio erogato alla propria utenza.

La presente procedura tiene conto della natura, delle dimensioni e della complessità dell’attività esercitata da Capital4Solutions al momento della sua adozione. Ove le predette circostanze si dovessero modificare, il Consiglio di Amministrazione della Società provvederà al suo aggiornamento tenendo conto delle novità intervenute a partire dall’ultima sua revisione. In ogni caso, il contenuto della presente policy sarà soggetto a regolare revisione periodica da parte del Consiglio di Amministrazione almeno con periodicità annuale.

  1. Misure per la riduzione e gestione dei rischi di frode informatica

Per il portale www.capita4solutions.com (il “Portale”) il Gestore utilizza l’infrastruttura web based open source (wordpress) che garantisce il 99,9% di up-running e disaster recovery. Inoltre, la comunità open source di word press garantisce nuovi sviluppi sia in ordine di performance sia di sicurezza informatica con rilasci, mediamente ad ogni mese o addirittura estemporanei, nel caso di bug-fix necessari per colmare le vulnerabilità emerse in precedenza.

  1. Misure per la riduzione delle frodi nelle transazioni finanziarie

Capital4Solutions riceve e perfeziona gli ordini immessi sul Portale dagli investitori, integrando la piattaforma di equity Crowdfunding con i servizi di payment gateway di primari istituti di credito.

La sicurezza del sistema è garantita dalle avanzate tecnologie utilizzate dai nostri partner che si posizionano tra i primi al mondo per sicurezza nelle transazioni finanziarie.

Inoltre, il versamento della quota di investimento deve avvenire esclusivamente dal soggetto investitore a favore del conto corrente vincolato intestato alla società emittente. Pertanto, in tale ambito trovano applicazione tutti i presidi antintrusione attuati dal sistema bancario adottato. Peraltro, il rischio di frodi è ridotto dalle procedure obbligatorie sulla base delle quali il sistema bancario valuta l’identificazione dell’investitore, cura direttamente l’incasso e la procedura di verifica per la normativa antiriciclaggio.

  1. Misure per la riduzione e gestione dei rischi di frodi relative alle offerte pubblicale sul Portale

Sebbene le informazioni fornite sul Portale in relazione alle offerte siano di esclusiva pertinenza e responsabilità delle società emittenti, il Consiglio di Amministrazione di Capital4Solutions svolge un’attenta analisi relativa a ciascuna offerta pubblicata sul Portale.

Ai fini della predetta valutazione, la Società valuta che la struttura societaria di ciascuna potenziale società emittente sia compatibile con l’offerta che dovrà essere presentata anche attraverso l’analisi della visura camerale della stessa. Inoltre, al fine di completare il processo decisionale, ciascuna potenziale società emittente è tenuta a fornire a Capital4Solutions il business plan, la documentazione attestante l’eventuale esistenza di brevetti, il verbale di assemblea straordinaria redatto da un Notaio relativo all’aumento di capitale e tutte le informazioni che il Consiglio di Amministrazione potrà richiedere al fine di valutare la fattibilità e la liceità dell’iniziativa. Si precisa che, sebbene tale analisi sia resa dal Gestore nell’interesse di ciascuna società emittente, tali attività sono volte altresì a garantire la formale veridicità e correttezza delle informazioni fornite tramite il Portale e che le offerte pubblicate sul Portale siano potenzialmente idonee a raggiungere lo scopo di volta in volta indicato. Per ogni offerta di una società emittente pubblicata sul Portale, il Gestore verifica la sussistenza delle condizioni e dei requisiti richiesti dal Regolamento Consob n. 18592/2013 e normativa correlata.

Inoltre, l’infrastruttura informatica di cui si avvale il Gestore è ideata per evitare le intrusioni da parte di terzi. Pertanto, il materiale pubblicato dal Gestore sul Portale è esclusivamente il materiale prodotto da ciascuna società emittente e verificato dal Gestore.

Back To Top